Comune di Spoltore (PE)

Comunicazioni Covid-19 (aggiornamento ORDINANZA 30 GIUGNO - MINISTERO DELLA SALUTE)

Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Logo Comune di Spoltore
Notizie dal Comune
Home Page » Canali » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
Icona freccia bianca
Comunicazioni Covid-19 (aggiornamento ORDINANZA 30 GIUGNO - MINISTERO DELLA SALUTE)
STIAMOACASA
30-06-2020

Fino al 14 luglio 2020 sono vietati gli spostamenti da e per Stati e territori diversi da:

a) Stati membri dell'Unione Europea;

b) Stati parte dell'accordo di Schengen;

c) Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord;

d) Andorra, Principato di Monaco;

e) Repubblica di San Marino e Stato della Città del Vaticano.

Sono previste eccezioni per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute. Sono consentiti gli spostamenti anche per ragioni di studio. Resta in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Agli ingressi in Italia da Stati o territori esteri diversi da quelli sopra elencati, o che vi abbiano soggiornato nei 14 giorni antecedenti l'ingresso in Italia, si applica l’obbligo di sorveglianza sanitaria e isolamento fiduciario con le modalità previste dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (Dpcm 11 giugno 2020)

Ordinanza 30 giugno




Allegati definitivi DPCM 17.05.2020

Segnala il tuo ingresso nella Regione Abruzzo (ordinanza n.54)

IL CONTO CORRENTE CREATO DAL COMUNE DI SPOLTORE PER LE DONAZIONI
IT42E0542404297000000001044
 

LOCADINA_DONA

 

 
E’ ATTIVO LO SPORTELLO DI SUPPORTO PSICOLOGICO RIVOLTO A TUTTI I CITTADINI CHE NE ABBIANO ESIGENZA, AL NUMERO 328 2626727 (NEI GIORNI DI LUNEDI, MERCOLEDI' E VENERDI' DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 13.00).


CORONAVIRUS - NUMERO DI PUBBLICA UTILITA'  
1500  #COVID19

 

- Si ricorda inoltre: tutti gli individui che fanno ingresso in Abruzzo con decorrenza 7 aprile 2020 devono segnalare il proprio rientro alla Regione Abruzzo, in modalità telematica all’indirizzo: https://www.regione.abruzzo.it/content/come-segnalare-il-proprio-ingresso-abruzzo e devono comunicare tale circostanza al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta i quali provvederanno a comunicare tali informazioni agli operatori del servizio di sanità pubblica territorialmente competente. Per i non residenti in Abruzzo la comunicazione va resa direttamente agli operatori del servizio di sanità pubblica territorialmente competente in relazione alla località di destinazione, per la provincia di Pescara al seguente recapito: Numero dell’Emergenza 118 o al numero 333 61 62 872 per l’ASL -3 Pescara.

IL CONTO CORRENTE DELLA REGIONE ABRUZZO PER LE DONAZIONI


AGGIORNAMENTO Circolare Ministero dell'Interno del 31/03/2020

Il Ministero ha chiarito, nell'ambito dei divieti concernenti  le  misure  di  contenimento  e gestione dell’emergenza epidemiologica in atto, che le prescrizioni sono legate all'esigenza di contenere la diffusione del virus e questo implichi valutazioni ponderate rispetto alla specificità delle situazioni concrete.

In questa ottica, il divieto di assembramento non può ritenersi violato:

- dalla presenza in spazi all’aperto di persone ospitate nella medesima struttura di accoglienza (ad esempio, case-famiglia).  In  tali  strutture, peraltro, chiunque acceda dall’esterno (operatori, fornitori, familiari, ecc.) sarà comunque tenuto al rispetto del divieto di assembramento, della distanza interpersonale di unmetro e dall’utilizzo degli occorrenti presidi sanitari (mascherine e guanti);

- da un solo genitore che cammina con i  propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all’aperto, purché in prossimità della propria abitazione. La  stessa  attività può essere svolta, inoltre, nell’ambito di spostamenti motivati da situazioni di necessità o per motivi di salute. Nel  rammentare  che resta non consentito  svolgere  attività  ludica o ricreativa all’aperto ed accedere ai parchi, alle ville, alle aree gioco  e ai giardini pubblici, si evidenzia che l’attività motoria generalmente consentita non va intesa come equivalente all’attività sportiva (jogging);

- in caso di spostamenti nei pressi della propria abitazione giustificati da esigenze di accompagnamento di anziani o inabili da parte di persone che ne curano l’assistenza, in ragione della riconducibilità dei medesimi spostamenti a motivazioni di necessità o di salute.

Si  ricorda  che,  in  ogni  caso,  tutti  gli  spostamenti  sono  soggetti  al  divieto generale di assembramento e, quindi, all’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza minima di un metro da ogni altra persona.
 

 

 

AGGIORNAMENTO Ordinanza Ministero della Salute del 22/03/2020

Si ricorda che in seguito all'ordinanza del Ministero della salute del 22 marzo 2020, allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, è fatto divieto a tutte le persone di trasferirsi o spostarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati in un Comune diverso da quello in cui si trovano.

E' possibile farlo solo per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute, che chiaramente saranno sottoposte a verifica.

Gli approvvigionamenti di farmaci e alimenti si possono fare sull'intero territorio comunale di Spoltore senza limiti di distanza, fatta salva l'esigenza di raggiungere il posto più vicino possibile alla propria abitazione.

Se il punto vendita più vicino si trova in un comune limitrofo, lo spostamento è consentito solo entro tali stretti limiti e le ragioni dello spostamento andranno documentate attraverso l'autocertificazione.

 

AGGIORNAMENTO Ordinanza Ministero della Salute del 20/03/2020

Ulteriori misure urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale.

Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sono adottate, sull'intero territorio nazionale, le ulteriori seguenti misure:

a) è vietato l'accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici

b) non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all'aperto; resta consentito svolgere individualmetne attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona

c) sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consumarsi al di fuori dei locali

d) nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

Le disposizioni hanno effetto dal 21 al 25 marzo 2020.

AGGIORNAMENTO Ordinanza sindacale n.17 del 20/03/2020

Al  fine  di  evitare  il  rischio  di  diffusione  del  COVID-19,  con  decorrenza  dal  giorno  21  marzo  e fino al 3 aprile 2020, in relazione a quanto previsto del D.P.C.M. 8 marzo 2020 e del D.P.C.M. 9 marzo 2020

- nel territorio comunale sono vietate tutte le attività motorie e sportive all’aperto, anche in forma individuale

- è  possibile  attendere  alle  esigenze  primarie  degli  animali  d’affezione  per  il  tempo strettamente  necessario  e  comunque  in  aree  contigue  alla  propria  residenza, domicilio  o dimora  ovvero nel raggio di 500 metri,  al  di  fuori  di  tali  casi  tutti  i  comportamenti  non conformi sono vietati

- è fatto espressamente divieto negli spazi condominiali, all’aperto o al chiuso, di raggrupparsi per svolgere attività ricreative, motorie e sportive di qualsiasi genere

- è fatto divieto di accesso a tutti i parchi o giardini pubblici

- in  tutto  il  territorio  comunale  è  vietato  circolare  a  piedi  o  con  velocipedi  salvo  i  casi  di spostamenti  motivati  da  comprovate  esigenze  lavorative,  di  salute  o  situazioni  di  necessità nelle  quali  rientrano  l’approvvigionamento  alimentare  e  quello  relativo  ad  altri  beni  di primaria necessità presso gli esercizi commerciali di qualunque tipologia

- i titolari e/o gestori delle attività commerciali di qualunque tipologia, che possono continuare ad  esercitare  ai  sensi  dei  DPCM  richiamati,  al  fine  di  evitare  assembramenti  di  persone, devono obbligatoriamente organizzare l’accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate. All’interno dei locali aperti al pubblico deve essere rispettata la distanza di almeno un metro tra  gli  avventori.  Il  personale  impiegato  nelle  attività  a  contatto con il pubblico deve essere protetto con appositi DPI

- l’approvvigionamento alimentare e quello relativo ad altri beni di primaria necessità presso gli esercizi commerciali ed esercizi di vendita di qualunque tipologia è consentito ad una sola persona per nucleo familiare

- la cittadinanza è sempre tenuta a rispettare il principio secondo il quale negli spostamenti deve essere percorso il tragitto più breve per raggiungere il luogo di destinazione

E' disposta inoltre:

- la  chiusura  di  tutti  i  parchi  e  giardini  pubblici non chiusi con la precedente Ordinanza.

COMUNICAZIONE DA POSTE ITALIANE

POSTE ITALIANE ha disposto, su tutta la rete nazionale, la riduzione a 3 giorni di apertura degli Uffici che allo stato attuale effettuano Turno Unico (08.20-13.35); nei  Comuni  con  popolazione fino a 25  mila  abitanti, tra i quali Spoltore: la  riduzione a 3 giorni di apertura e con orario 08.20-13.35 di alcuni uffici che allo stato attuale effettuano Doppio Turno (08.20-19.05);

Si assicura il carattere assolutamente temporaneo di tali provvedimenti e che la normale operatività  verrà  ristabilita  non  appena  l’evolversi  in  positivo  della  situazione  lo consentirà.

Tutta la rete degli Uffici Postali e di Recapito è interessata in questi giorni da interventi di pulizia straordinaria e di sanificazione a tutela sia dei lavoratori che dei cittadini, inoltre, l’azienda sta lavorando in maniera serrata per fornire mascherine, gel e disinfettanti a tutti gli operatori di sportello nonostante le note   difficoltà di approvvigionamento in particolare per le mascherine.

L'INPS ha autorizzato il pagamento delle pensioni a decorrere dal prossimo 26 marzo. A tale riguardo, Poste Italiane provvederà ad attivare specifiche iniziative di comunicazione anche al fine di consentire una gestione dei flussi regolata che garantisca – attraverso  lo  scaglionamento dei pagamenti previsti su base iornaliera e per ordine alfabetico - la sicurezza.

FAQ

AGGIORNAMENTO Dpcm 11 marzo 2020

Misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 

- sono sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità qui di seguito indicate:

Ipermercati

Supermercati

Discount di alimentari

Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari

Commercio al dettaglio di prodotti surgelati

Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici

Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati (codici ateco: 47.2)

Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati

Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati (codice ateco: 47.4)

Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico

Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari

Commercio al dettaglio di articoli per l'illuminazione

Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici

Farmacie

Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica

Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati

Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l'igiene personale

Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici

Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia

Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento

Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini

Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet

Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione

Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono

Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici

Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto. 

Restano, altresì, aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande posti nelle aree di servizio e rifornimento carburante situati lungo la rete stradale, autostradale e all’interno delle stazioni ferroviarie, aeroportuali, lacustri e negli ospedali garantendo la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

- sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti) diverse dalle seguenti: 

Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia

Attività delle lavanderie industriali

Altre lavanderie, tintorie

Servizi di pompe funebri e attività connesse

Restano garantiti, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, il trasporto pubblico, i servizi bancari, finanziari, assicurativi nonché l’attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agro-alimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi.

Per tutte le attività non sospese si invita al massimo utilizzo delle modalità di lavoro agile.

 

- 9 marzo 2020 -

Il sindaco Luciano Di Lorito informa i cittadini sulle ulteriori misure adottate con Dpcm del 9 marzo 2020 per il contenimento e la gestione dell’emergenza da Covid-2019 valide almeno fino al 3 aprile 2020. 

INFOGRAFICA - LE REGOLE PER GLI SPOSTAMENTI

 

Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del coronavirus sono adottati i seguenti provvedimenti: 

Da oggi ci sarà l’ITALIA ZONA PROTETTA:

Limiti agli spostamenti (art. 1 lett. A)

evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita nonché all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per motivi di salute. E' consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Raccomandazioni per i soggetti con alterazioni febbrili (art. 1 lett. B)

ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre (maggiore di 37,5° C) è fortemente raccomandato di rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante.

Prescrizioni per soggetti in quarantena (art. 1 lett. C)

divieto assoluto  di  mobilita'  dalla  propria  abitazione  o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena  ovvero risultati positivi al virus.

Eventi sportivi (art.1 lett. D)

sono sospesi gli eventi le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati, e gli allenamenti.

Eventi in luogo pubblico (art.1 lett. G)

sono sospese tutte le manifestazioni organizzate, nonche' gli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali, a titolo d'esempio, grandi eventi, cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati; nei predetti luoghi e' sospesa ogni attivita'.

Servizi educativi e per l’infanzia (art. 1 lett. H)

sono sospesi i servizi educativi e per l’infanzia. Sono sospese le attività didattiche in presenza in ogni ordine e grado, comprese le università. Al fine di mantenere il distanziamento sociale, è da escludersi ogni altra forma di aggregazione alternativa.

Luoghi di culto (art.1 lett. I)

l'apertura dei luoghi di culto e' condizionata all'adozione di misure  organizzative  tali  da  evitare assembramenti  di  persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi,  e tali da garantire ai frequentatori la possibilita' di  rispettare  la distanza tra loro di almeno un metro.  Sono sospese le cerimonie civili e religiose, ivi comprese quelle funebri.

Prescrizioni per struttura di vendita medie e grandi (art.1 lett. R)

nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita, nonche' gli esercizi commerciali presenti all'interno dei centri commerciali e dei mercati. Nei giorni feriali, il gestore dei richiamati esercizi deve comunque predisporre le condizioni per garantire la possibilita' del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, con sanzione della sospensione dell'attivita' in caso di violazione. In presenza di condizioni strutturali o organizzative che non consentano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro di cui all'allegato 1 lettera  d), le richiamate strutture dovranno essere chiuse. La chiusura non e' disposta per farmacie, parafarmacie  e  punti  vendita  di  generi alimentari, il cui  gestore  e'  chiamato  a  garantire  comunque  il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di  un  metro  di cui  all'allegato  1  lettera  d),  con  sanzione  della  sospensione dell'attivita' in caso di violazione. 

Centri sportivi (art. 1 lett. S)

sono sospese le attivita' di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l'erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza), centri culturali, centri  sociali, centri ricreativi.

 

Misure igienico sanitarie:

a) lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali di supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per le mani;

b) evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

c) evitare abbracci e strette di mano;

d) mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;

e) igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);

f) evitare l'uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l'attività sportiva;

g) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

h) coprirsi bocca e naso se si starnutiscce o tossisce;

i) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;

l) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

m) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.


DPCM 8 MARZO

DPCM 9 MARZO

 

 corona_avvertenze

 

🔴 NUMERI UTILI: non andare in Pronto Soccorso, ma chamate i numeri indicati dalla Regione Abruzzo:

- ASL PESCARA 3336162872 e 118

- NUMERO UNICO NAZIONALE 1500


AUTOCERTIFICAZIONE

Il decreto del governo stabilisce che all'interno di tutto il territorio nazionale va evitato ogni spostamento delle persone fisiche, anche a piedi, anche all'interno dei medesimi territori comunali, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità" o "per motivi di salute".

Posto che è meglio che tutti stiano a casa, per entrare e uscire dalla propria abitazione, occorre avere un'autocertificazione.

Anche chi si sposta all'interno del territorio comunale di Spoltore, dunque, deve dimostrare che si sposta per motivi di lavoro o per gravi esigenze sanitarie o familiari.

Per questo il ministero dell'Interno ha predisposto un modulo - si può scaricare in Rete dal sito del Viminale e anche da quello del Comune di Spoltore - che va compilato ed esibito al momento del controllo.

Chi non può scaricarlo e stamparlo può copiare il testo e portare la dichiarazione con sé.

Chi deve fare sempre lo stesso spostamento può utilizzare un unico modulo specificando che si tratta di un impegno a cadenza fissa.

La stessa modalità vale anche per chi ha esigenze familiari che si ripetono quotidianamente oppure a scadenze fisse e dunque può indicare la frequenza degli spostamenti senza bisogno di utilizzare moduli diversi.

Se si viene fermati si può fare una dichiarazione che le forze dell'ordine trascriveranno ma sulla quale potranno fare verifiche anche successive. Spetta al cittadino dimostrare di aver detto la verità.

Se i riscontri saranno negativi scatterà la denuncia per inosservanza di un provvedimento dell'autorità che prevede l'arresto fino a tre mesi e una denuncia per reati dolosi contro la salute pubblica. Anche le forze dell'ordine, al momento del controllo, informano i cittadini sui rischi per chi mente.

MODULO


In allegato a questa pagina le infografiche del Ministero sulle raccomandazioni per prevenire il contagio.

In questa sezione sono disponibili tutti gli aggiornamenti sulle attività messe in campo dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile.

link alla pagina - clicca

In questa sezione sono disponibili tutti gli aggiornamenti del Ministero della Salute, suddivisi per argomenti:
- nuovo Coronavirus Covid 19 - clicca
- numero di pubblica utilità 1500 - clicca
- circolari e ordinanze - clicca
- FAQ - clicca
- controlli in aereoporto - clicca
- consigli per i viaggiatori - clicca
- situazione in Italia - clicca
- comunicati stampa - clicca

Istituto Superiore di Sanità: Pagina dedicata in costante aggiornamento - clicca

Ministero della Pubblica Istruzione - comunicazione alle Scuole su viaggi di istruzione - clicca
- 
link al sito web del M.I.U.R. - 
clicca

Regione Abruzzo: link al sito web della Regione Abruzzo - clicca

  •  

Notizie e Comunicati correlati

regione_abruzzo
08-03-2020 -
La Regione Abruzzo, considerato l'evolversi della situazione epidemiologica e l'incremento di casi di ....
rieco
13-09-2019 -
Nella notte tra domenica 15 e lunedì 16 settembre, a partire dalle ore 23.30, sono in programma ....
rieco
07-08-2019 -
Nella notte tra domenica 11 e lunedì 12 agosto, a partire dalle ore 23.30, sono in programma i ....
rieco
24-07-2019 -
Nella notte tra martedì 24 e mercoledì 25 luglio continueranno gli interventi di disinfestazione ....
rieco
17-07-2019 -
Nella notte tra martedì 23 e mercoledì 24 luglio sono in programma i trattamenti contro ....
divieto_fuochi
29-12-2018 -
Il Comune di Spoltore, seguendo le indicazioni della prefettura, ha disposto delle limitazioni all'utilizzo ....

Eventi correlati

Data: 08-05-2019
Luogo: Sala Consiliare del Comune di Spoltore
Dal 14-03-2019
al 15-04-2019
Luogo: Spoltore capoluogo e Villa Raspa

Condividi questo contenuto

Comune di Spoltore

Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta Elettronica Certificata - URP - Contatta il Comune

Comune di Spoltore - Via G. di Marzio, 66, 65010 Spoltore (PE) - Telefono 085 49641 - P.IVA 00128340684
Posta elettronica certificata (Pec) protocollo@pec.comune.spoltore.pe.it


Il portale del Comune di Spoltore (PE) è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Spoltore (PE) è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.