Comune di Spoltore (PE)

Manifestazioni

Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Logo Comune di Spoltore
Manifestazioni
Home Page » Canali » Il Comune » Manifestazioni
Icona freccia bianca

 

MANIFESTAZIONI CHE SI SVOLGONO A SPOLTORE

SONTORNI

 

SPOLTORE ENSEMBLE



Rosone Spoltore Ensemble nasce nel lontano 1983, per felice intuizione di William Zola, direttore artistico fino al 1998. Nel 1999/2000 la direzione artistica viene affidata a Federico Fiorenza  Nell'anno successivo nella XIX edizione, Angelo Valori ne rileva la responsabilità. Dalla XXVI edizoione i direttori artistici diventano: Angelo Valori per teatro, musica e danza; Leonardo Nodari per il cabaret; Albano Paolinelli per arti visive. La manifestazione si tiene ogni anno dalla seconda quindicina di agosto, e si protrae per circa una settimana. Spoltore in quel periodo vive giornate magiche, all'insegna del teatro, della musica, della comicità e di tante altre iniziative legate alla rassegna. Si possono visitare mostre di pittura, di scultura, botteghe artigiane, ci si puo' divertire girando per le viuzze strette, piccole, ma piene di umanità. Una lunga storia di rassegne, soprattutto nel campo del teatro,che negli anni passati ha avuto artisti di livello internazionale come, e cito solo alcuni nomi: Flavio Bucci, Giorgio Albertazzi, Irene Papas, comici come Aldo Giovanni e Giacomo, Giorgio Panariello, Peppe Lanzetta, Paolo Rossi, Paolo Hendel e tanti altri. Balletti sia classici che moderni, spettacoli di mimi, insomma tutto quello che hanno fatto dello Spoltore Ensemble un punto di riferimento importantissimo nel panorama delle manifestazioni culturali del centro Italia.

 

 

 

 

 

 

MANIFESTAZIONI DI PASQUA


Lo ScucchioLO SCUCCHIE: antico gioco di origine contadina che si effettua con uova variopinte.















Madonna che scappaLA MADONNA CHE CORRE: tradizione religiosa molto simile a quella che si svolge a Sulmona.
La sacra rappresentazione della Madonna che corre è antichissima. In passato ha avuto nomi diversi: Incontro di Maria Santissima con Gesù Cristo risorto, Processione del giorno di Pasqua. Non pochi anziani ancor oggi la chiamano affettuosamente l’Abbandonata, alcuni per l’incedere dondolante della corsa della Maddalena, altri in ricordo del rinvenimento casuale della statua, abbandonata in una vicina chiesa rurale.
Il rito è sopravvissuto alla riforma della ritualità cattolica voluta da papa Pio XII nel 1952 e fatta propria dal concilio Vaticano II. Fino alla metà del ’900 chiudeva in letizia un arco di liturgie pasquali avviate e concluse con due trionfi del Cristo: l’ingresso fastoso in Gerusalemme, celebrato ancor oggi con la processione della Domenica delle Palme, e la Pasqua di Risurrezione, che sanziona la vittoria di Gesù sulla Morte e si materializza, come riferiscono i Vangeli, nel riconoscimento degli apostoli, della Madre e delle pie donne del Risorto. Al centro dell’antica ritualità pasquale trovavano spazio i momenti del dolore: l’Ufficio delle Tenebre e la “battitura” il Mercoledì Santo; la Missa in Cena Domini e le processioni ai Sepolcri, ricostruzioni plastiche di episodi biblici realizzate dai fedeli nelle varie chiese cittadine il giorno successivo; le processioni del Cristo Morto e della Desolata il Venerdì Santo.
Ad introdurre nella religiosità cittadina il ricco calendario delle liturgie pasquali con l’uso delle statue (negli anni precedenti protagonisti erano gli attori) era stata la Prepositura spoltorese dopo il concilio di Trento. La gerarchia locale (ma anche quella dell’intero Meridione d’Italia), spaventata dal pericolo luterano, fece propria la filosofia del Concilio ed affidò ai riti pasquali vasta parte del programma di rinnovamento dei costumi religiosi cittadini e di formazione religiosa dei fedeli, coinvolgendoli, attraverso la pedagogia delle sacre rappresentazioni nella rilettura o nella scoperta delle pagine del Vangelo.
La Prepositura affidò di norma allo zelo delle confraternite cittadine le liturgie dolorose della Settimana Santa. Dall’inizio del ’700 l’organizzazione di queste passò esclusivamente nelle mani della Confraternita di S. Maria del Suffragio, attiva fino alla metà del secolo scorso.
A curare la rievocazione dell’incontro del Cristo con la Madre nel giorno di Pasqua, invece, è stata sempre la comunità dei fedeli, guidata di secolo in secolo, però, da alcune diligenti famiglie spoltoresi: i D’Anniballe e gli Appignani nell’Ottocento, i Febo e i De Amicis, nel secolo scorso. Questi ultimi celebreranno nel 2008 i primi novant’anni della loro gestione.
La Madonna che corre non ha nulla delle manifestazioni folcloristiche oggi tanto di moda: è un concreto segno di religiosità che i nostri antenati hanno affidato ai posteri. Conservarne i caratteri originali non è solo una sfida: è un dovere! (G.P.)

 

 

LA CENTENARIA



La CentenariaLa Centenaria, associazione culturale sostenuta dall’Amministrazione Comunale, dall’Amministrazione Provinciale di Pescara, da altri Enti territoriali e da privati. Oorganizza ogni anno una manifestazione denominata "I Giorni della Musica e della Memoria". Essa si colloca all’interno di un progetto culturale generale, che si prefigge di conservare e valorizzare usi, costumi e tradizioni della città tra le quali l’amore per l’arte musicale in tutte le sue forme ed a fornire ai giovani appassionati occasioni adeguate per conoscerla ed esercitarla.
All’interno dell’iniziativa perciò trovano spazio concerti di "musica bandistica", un’esperienza che nell’arco di circa 150 anni ha coinvolto direttamente o indirettamente gran parte delle famiglie del luogo, la musica "classica", la "corale", la "popolare" e la "contemporanea".

Condividi questo contenuto

Comune di Spoltore

Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta Elettronica Certificata - URP - Contatta il Comune

Comune di Spoltore - Via G. di Marzio, 66, 65010 Spoltore (PE) - Telefono 085 49641 - P.IVA 00128340684
Posta elettronica certificata (Pec) protocollo@pec.comune.spoltore.pe.it


Il portale del Comune di Spoltore (PE) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Spoltore (PE) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it