Comune di Spoltore (PE)

La città

Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Logo Comune di Spoltore
La città
Home Page » Canali Home » La città
Icona freccia bianca
La Città

panorama notturnoLa città di Spoltore sorge su una delle ultime colline che si rincorrono dalla montagna al mare parallelamente ai corsi dei fiumi Pescara e Tavo. Il centro storico presenta notevoli caratteristiche medievali. Esso assume le dimensioni e l'aspetto attuale tra la seconda metà del Quattrocento e la fine del Cinquecento, quando il paese vive una notevolissima espansione urbana.In seguito a ciò, alla centralità del Largo Castello ( oggi Largo Fosse del Grano ) si sostituisce qualle della Piazza S. Maria ( oggi Piazza Giuseppe D'Albenzio ) . Di facile lettura il sistema di viabilità interna: le strade piu' larghe sono destinate alla mobilità dei residenti, le piu' strette, dette rue acquarie o rughe acquarie, allo smaltimento delle acque piovane o putride.Via del Corso e la Salita Schiavoni segnano i confini dei quattro quartieri cittadini. A nord delle due arterie ci sono i quartieri di S. Antonio ( dalla Chiesa Madre al Largo castello ), di S. Maria ( dal Largo Castello alla Società Operaia ), di S. Pietro ( Via delle Rose e adiacenze ). A sud troviamo il quartiere piu' popoloso: S. Giovanni. Oggi Spoltore ,( La terra dei cinque Borghi ), conta circa 18.500 abitanti.

Cenni storici

centro storicoSpoltore sorge su una collina aridosso della città di Pescara, tra il fiume omonimo ed il Tavo. Alcune tombe, lapidi, parti di colonne, pavimenti riemersi in varie circostanze, accreditano la presenza dei romani nel territorio. Più tardi nel periodo normanno il feudo appartiene alla Contea di Loreto, per poi passare in seguito, sotto numerosi casati. Col titolo di Baronia nel 1496 è affidato a Ferdinando Castriota, detto Manfredino, la cui famiglia vi esercita pieno potere per più di 50 anni.In questo periodo l'impianto urbano assume i connotati, che con poche modificazioni, conserverà fino ai giorni nostri. Nel 1927 dopo un periodo abbastanza buio, Spoltore cessa di appartenere alla provincia teramana per confluire in quella di Pescara. Nel febbraio 1928 perde la sua autonomia amministrativa ed entra a far parte del territorio comunale di Pescara. Finalmente riottenne il Municipio il 1° settembre 1947.

L'origine del nome

torrioneIl nome Spoltore ha un'origine tardo-romana o alto-medievale. Sembra ormai certo che derivi dal germanico SPELT: farro, spelta, la cui coltivazione era nel passato diffusissima nel territorio. Il recente rinvenimento, poi, di una tomba longobarda nelle vicinanze della chiesa di S.Maria, conferma la presenza di persone appartenenti a questo ceppo. Non abbiamo certezza sul nome prima dell'arrivo dei longobardi, alcuni identificano il centro con ANGULUM, una delle città vestine, altri invece lo escludono.

Condividi questo contenuto

Comune di Spoltore

Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali - Accessibilità - Posta Elettronica Certificata - URP - Contatta il Comune

Comune di Spoltore - Via G. di Marzio, 66, 65010 Spoltore (PE) - Telefono 085 49641 - P.IVA 00128340684
Posta elettronica certificata (Pec) protocollo@pec.comune.spoltore.pe.it


Il portale del Comune di Spoltore (PE) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Spoltore (PE) è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it